coming soon

I Prossimi Eventi

Il Team

I Nostri Docenti

Germano Martorana

Direttore Artistico - Recitazione

Arianna Occhipinti

Movimento Scenico

Vania Orecchio

Recitazione bambini

Valentina Bighetti

Recitazione bambini

Mariagiovanna Fanelli

Scrittura Narrativa

Davide Migliorisi

Spazio e Suono tra Gesto e Voce
la parola agli allievi

Dicono di Noi

Sono approdata alla Bottega per soddisfare una mia antica curiosità…conoscere il teatro e viverne i meccanismi da dentro.

Già dalle prime lezioni, superato l’imbarazzo iniziale, ho invece capito che quella scuola non mi avrebbe solamente aiutato a soddisfare un “capriccio”, ma avrebbe nutrito la mia anima.

Le attività proposte ti portano in un viaggio attraverso le mille sfaccettature dell’animo umano, a familiarizzare con TUTTE le emozioni che nella vita si possono provare e a dare loro un volto, una voce.

Germano è riuscito a creare un ambiente “pulito”, “sano” dove oltre a respirare Teatro, si respira il valore dell’amicizia, quella vera. Ogni nuovo arrivato in Bottega è accolto come il più vecchio degli amici così che nessuno avrà mai la possibilità di sentirsi a disagio.

Scegliere i corsi della Bottega, significa darsi la possibilità di vivere il Teatro nella maniera più intensa possibile, ma anche regalarsi nuovi amici che, una volta entrati nella tua vita, difficilmente vorrai lasciare andare.

Roberta

Frequentare i corsi mi ha trasportato in un mondo che conoscevo appena.

Ogni lezione aveva una sorpresa che mi invitava a superare i miei limiti.

Tutto estremamente interessante.

La condivisione e l’empatia del gruppo sono stati fattori importanti, unitamente alla grande professionalità e passione di Germano.

Un amalgama perfetto!

Miranda

“Ho conosciuto la Bottega dell’Attore per caso, in un momento molto doloroso della mia vita, e da quel momento non l’ho più abbandonata.

Ricordo ancora il primo incontro con Germano, quel ragazzo dai capelli neri tirati in un codino, barba, occhi verdi e profondi  e voce pacata ed impostata. Ricordo l’iniziale imbarazzo e la curiosità. Ricordo la carica e l’energia che mi hanno pervaso superato il momento iniziale.

L’esperienza in Bottega mi ha dato la possibilità di sperimentare, di mettermi in gioco, di crescere, di gioire, di piangere, di gridare, di ballare, di avere anche ansia, timore, ma voglia, nonostante i giorni no, di riuscire a dare sempre qualcosa di me, per me, per i miei compagni d’avventura e per il pubblico.”

Laura

“Ho conosciuto la Bottega dell’Attore per caso, su Facebook, mentre cercavo scuole di teatro che, ahimè, nella mia città non sono tante. Così decido, insieme ai miei genitori, di andare alla presentazione dei corsi. Vengo subito coinvolta dal teatro e dalla presenza di Germano che, con la sua passione, me lo fa piacere sempre più. Nonostante la mia timidezza e le difficoltà iniziali, sono riuscita a tirare fuori anch’io qualcosa e so che col tempo continuerò a migliorare.

Aggiungo solo una cosa: Viva la Bottega!”

Ester

“Per me il teatro è un mondo parallelo, un mondo dove le cose orribili che succedono nella quotidianità, vengono sostituite da applausi, risate e lacrime di commozione. Nel teatro vieni giudicato per quello che sei e non per quello che fai.

La Bottega dell’Attore mi ha insegnato l’importanza del lavoro di squadra. L’attore è quasi sempre convinto di riuscire a cavarsela da solo, ma non è così: quando si è sul palco con un collega, bisogna creare una sinergia che dia la possibilità di aiutare e di essere aiutato. Senza di essa si rischia di fare brutte figure.”

Luca

“Il teatro per me è quando bruci dentro, ti scopri, ti riveli e ti arrendi a te stesso per poi ritrovarti nel tuo compagno di lezione.

La Bottega dell’Attore è un virus da cui non si guarisce mai…per fortuna!!”

Adalberto

“Una volta lessi una frase di Gigi Proietti: Il teatro è quella cosa dove tutto è finto, ma niente è falso…Ecco, per me è esattamente questo il teatro.

Cosa dire della mia esperienza: sono felicissima anche perché, per me, è anche un percorso terapeutico. Mi sta piacevolmente costringendo a mettermi in contatto con i sentimenti, le emozioni ed a sentirle fino in fondo. Per una come me, che tende al controllo su tutto, è meravigliosamente pazzesco! E poi, cosa non secondaria, sto conoscendo persone carinissime con cui mi trovo davvero bene.

Germano? lo adoro! E’ lui che rende possibile tutto questo con la sua empatia.”

Cristina

“Per me il teatro è vivere altre vite…riuscire a provare ogni tipo di sentimento che ti arriva dritto al cuore e all’anima. La Bottega dell’Attore per me? è CASA.”

Monja

“Cos’è per me la Bottega dell’Attore? Semplice! Non è un luogo o un corso di teatro, non è un’attività alla quale partecipo, non è una compagnia teatrale…è CASA, è FAMIGLIA.

Ed il Teatro è magia. Magia, come dal nulla si può creare tutto e come tutto ciò che c’è può mutare radicalmente. La magia di diventare acqua, fuoco, natura. La magia di tenere una penna ma di brandire una spada. La magia di avere il nulla davanti agli occhi, ma di vedere il mondo. La magia è essenza, è radicata in certe persone. Il teatro è la mia essenza, la mia magia.”

Benedetta

“Cos’è il Teatro per me? Il freddo dei camerini, la polvere delle tavole, lo sguardo emozionante del pubblico, il cuore che batte a mille e l’abbraccio rassicurante del collega in cui perdersi per ritrovarsi.

Cos’è la Bottega dell’Attore per me? Il posto sicuro da cui salpare con un ricco bagaglio e a cui poter approdare per ritrovare la carica”

Alida